La Calmare Pain Therapy risulta molto efficace nel trattamento del dolore e i suoi effetti sono duraturi, un importante vantaggio sia per i medici che per i loro pazienti. Studi clinici hanno dimostrato che la tecnologia riduce con successo il dolore in oltre l’80% dei pazienti trattati senza gli effetti indesiderati comunemente associati ai farmaci, garantendo quindi ai pazienti una qualità della vita nettamente migliore.

Il dispositivo medico MC-5A è stato sviluppato dal Prof. Giuseppe Marineo, ricercatore bioingegnere e fondatore della Delta Research and Development. I suoi studi hanno portato al modello della Scrambler Therapy che nel trattamento del dolore considera anche le proprietà informative associate all’elettrogenesi e non solo la componente elettrica. Non si tratta il dolore attraverso il blocco chimico o chirurgico, ma attraverso lo stesso canale fisiologico se ne modifica l’informazione: ALL'INFORMAZIONE DOLORE SE NE SOSTITUISCE UNA SINTETICA DI NON DOLORE.

 

MC-5A simula fino a 5 neuroni artificiali in grado di trattare più aree di dolore contemporaneamente, tramite elettrodi di superficie applicati sulla pelle, sfruttando i recettori di superficie e le vie dermatomeriche. Al posto del segnale dolore, intercettato, reso indecifrabile e neutralizzato nel suo percorso ascendente, il cervello riceve un finto segnale di "non dolore".

 

Il dispositivo medico Calmare utilizza un approccio biofisico piuttosto che biochimico. Attraverso degli elettrodi di superficie monouso, applicati sulla pelle del paziente, in modo NON INVASIVO, al di fuori della zona in cui è presente il dolore, viene inviato un messaggio di "non dolore" al SNC. La percezione del dolore viene eliminata quando il messaggio di "non dolore" sostituisce quello del dolore. Indipendentemente dall’intensità, il dolore può essere rimosso procurando un immediato sollievo al paziente. Il beneficio massimo si ottiene quando, durante il follow-up seguente al trattamento, si assiste a lunghi periodi liberi da dolore ed alla possibilità di ridurre l'assunzione di farmaci. Il periodo che intercorre tra un trattamento e l’altro dipende dalla gravità del dolore in aggiunta ad altri fattori.

Tensione di alimentazione:
200/240
Frequenza di alimentazione:
V50/60Hz
Potenza di assorbimento:
0,8A
Protezione
Doppio fusibile sulla rete (2 x 1A)
Tipologia della parte applicata:
BF
Classe di isolamento da contatti diretti e indiretti:
Classe I
Disaccoppiamento:
Trasformatori di uscita separati per ogni canale
Forme d'onda:
Biopotenziali artificiali modulati per sintesi digitale con codici Calmare (brevetto internazionale), costituiti da sequenze di impulsi (stringhe) con ampiezza max. di 5,5 Ma di picco su carico fittizio di 500 ohm. Frequenza media del treno d'onda < 80 Hz.
Canali:
5 dipendenti
Caratteristiche elettrodi:
Monouso di superfici da 5-5, 5cm pretrattati con GEL, privi di lattice con superficie di contatto spugnosa
Tecnologia digitale:
Tipo cmos/hcmos inclusi i micro-processori (basso consumo, basse temperature di funzionamento e alta tolleranza ai disturbi elettromagnetici)
-
Tutti i microprocessori hanno il watchdog abilitato
  • News

Cervicalgia

Il dolore al collo è un disturbo molto diffuso: correggere le abitudini di vita scorrette e praticare esercizi mirati è il modo migliore per prevenirlo.

Vai alla news

Dolore oncologico

Il dolore è un meccanismo fisiologico di difesa con cui l'organismo segnala al cervello, tramite stimoli al sistema nervoso, la presenza di una minaccia...

Vai alla news